Alessandro Robecchi, il sito ufficiale: testi, rubriche, giornali, radio, televisione, progetti editoriali e altro
 
Sab
19
Gen 13

Le dimensioni non contano, vero? Ecco Piovono Pietre edizione tascabile!

Eccoci qua! Un anno dopo l’uscita di Piovono Pietre, cronache marziane da un paese assurdo, Laterza pubblica l’edizione tascabile. Ci sono molti modi di leggere questo straordinario evento editoriale. Per esempio, il desiderio di venire incontro alle masse meno abbienti impoverite dalla crisi, visto il prezzo popolare di 8 euro e 50. Oppure l’esigenza imprescindibile di rendere note al grande pubblico le frasi gentili di tanti recensori entusiasti (come potete agevolmente vedere dalla quarta di copertina qui sotto). O ancora, l’esigenza di rilanciare l’editoria contro ogni logica economica attuale. Insomma, basta con ’ste scemenze. Sia sufficiente dire che da oggi ce l’ho piccolo anch’io (essendo tascabile, infatti, sta in una tasca). Ora, a parte la modestia, sapete com’è, fa molto piacere tenere in mano un libro che ha già avuto cinque edizioni e ora ha un’altra vita. Mah, cose che si dicono, eh! Comunque, se già non l’avete letto, il tascabile è un’ottima scusa per riparare. Esce in tutte le librerie del regno giovedì 24 gennaio. Una presentazione-chiacchierata è già prevista per martedì 22 gennaio al Circolo Arci Bellezza di Milano, ma su questo vi dirò meglio. Chi vuole, nella febbrile attesa, può leggersi le recensioni uscite (qui), oppure cliccare sulla quarta di copertina qui sotto per sapere di cosa si tratta. Cioè, come dire, al vostro buon cuore

              

Come nelle migliori tradizioni del web, se clicchi sull’immagine, essa s’ingrandisce!
 

2 Commenti a “Le dimensioni non contano, vero? Ecco Piovono Pietre edizione tascabile!”

  1. Adesso il prezzo e` congruo (3 pasti a mensa). Va nel prossimo ordine Amazon.

    da Enrico Marsili   - Sabato, 19 Gennaio 2013 alle 15:27

  2. Un buon libro non sereno e tanto meno moderato commenta fra l’altro Gaia Manzini dell’”Unità”… Finalmente qualcosa di non sereno nel buio solare rappresentato dalla nostra politica. Sono in sostanza d’accordo. Lo sono di più nella seconda parte del commento che vede il libro come un’efficace medicina per contrastare il virus divulgato dai troppo “sereni” che da quasi venti anni si sono impossessati dell’Italia sfornando mostruosi provvedimenti capestro che hanno colpito e che, senza ombra di dubbio, colpiscono ancora di più oggi coloro che “sereni” nel vero significato della parola non lo sono mai stati.

    da Vittorio Grondona   - Lunedì, 21 Gennaio 2013 alle 10:14

Lascia un commento