Alessandro Robecchi, il sito ufficiale: testi, rubriche, giornali, radio, televisione, progetti editoriali e altro
 
Gio
22
Dic 11

Arriva Micromega! Dì qualcosa di sinistra!

E’ in edicola l’ultimo numero di Micromega (8-2011), tutto dedicato alla sinistra, a cosa dovrebbe essere, a cosa potrebbe fare, a come potrebbe… in pratica un numero di fantascienza. Sommario ricco, da Flores D’Arcais a Toni Negri con Michael Hardt, da Alain Touraine (l’individuo al centro della nuova sinistra) a Tahar Ben Jalloun, Marco Revelli, Federico Rampini con Kalle Lans (su Occupy Wall Street) e molti molti altri che non sto qui a dire perché con un semplic clic (qui) potete leggere il sommario intero. Lo "scherzo" di Robecchi si occupa del passaggio da Berlusconi a Monti, cioè di come un’ipnosi collettiva durata vent’anni possa essere superata soltanto da un’altra ipnosi collettiva… Di come milioni di proletari italiani, ceti medi impoveriti e lavoratori si sono svegliati una mattina molto preoccupati per le sorti di alcune decine di banchieri, invocando un professore che li bastonasse a dovere (loro, non i banchieri) come in un filmino sadomaso… Insomma, leggere, studiare eccetera eccetera. (Vi ricordo che Micromega va benissimo col panettone e che si cliccate sulla copertina si ingrandisce di brutto)

8 Commenti a “Arriva Micromega! Dì qualcosa di sinistra!”

  1. Toni Negri? Ma allora è vivo?
    Grande Robecchi.

    da Tarkus   - Giovedì, 22 Dicembre 2011 alle 16:08

  2. Nelle migliori società c’è sempre qualcuno che incarica qualcun altro di bastonare il prossimo al posto suo… Se poi è il popolo bue che invoca le bastonate battendosi il petto accusandosi delle colpe commesse proprio da chi si presta a bastonarlo, beh, a questo punto mi manca la parola… Ed anche se non è corretto, mi viene da dire che le bastonate buon pro gli facciano.

    da Vittorio Grondona   - Giovedì, 22 Dicembre 2011 alle 19:56

  3. “Vedremo le aziende del boss dei boss soffrire senza più protezione politica, finalmente sottoposte al famoso mercato e alle sue leggi.” A.R. Domenica, 13 Novembre.
    Avevo dubitato di tanto ottimismo: avevo ragione; vedi, ad es., il giochetto sulle frequenze che i professoroni massonvaticani vogliono regalare al re dei pezzi di merda.

    da ab   - Giovedì, 22 Dicembre 2011 alle 21:58

  4. Ciao ab,
    dai un’occhiatina ai grafici di Mediaset, Mondadori, Mediolanum, diciamo l’ultimo anno, o anche gli ultimi sei mesi. Sono cose che tirano su il morale… :)
    a.r.

    da admin   - Giovedì, 22 Dicembre 2011 alle 22:09

  5. “La borsa? La borsa un po’ va su, un po’ va giù″ (risposta data a un giornalista da G. Agnelli, metà anni’80, mi pare)

    da pococurante   - Venerdì, 23 Dicembre 2011 alle 08:41

  6. Bonjour Robek,

    so bene l’andazzo degli affari Merdaset: una caduta, “diciamo dall’ultimo anno”, che è la vera causa trainante le dimissioni del nano mafioso.
    Ma io mi riferivo appunto all’attuale governo promosso da Napolitano dal titolo evocativo “Salva Italia” e guidato da un politico doc, il liberista Monti, il quale tutto fa fuorché togliere “la protezione politica” all’ancora servito e riverito puzzone di Arcore.
    A meno che il professorone Monti non abbia in serbo di disarcionarlo definitivamente nella famosa fase 2, la vendetta… mah.

    Colgo l’occasione di augurare un Buon Natale a chi non sa più cosa dire, ma continua a tuffarsi nell’ignoto della vita; e un Cattivo Natale ai mafiosi, ai truffatori, agli sfruttatori, ai razzisti, agli ingannatori… e a tutti i loro simili.

    da ab   - Venerdì, 23 Dicembre 2011 alle 09:44

  7. Come si ironizzava ieri da Santoro, la fase 2 è dietro l’angolo… E lì è destinata a rimanere se l’andazzo rimarrà quello di sempre. La fretta con la quale il “tassator cortese super Mario” ha dato sfogo (negativo) all’inciucio ABC mi fa pensare che tutto fosse già organizzato da tempo a tavolino. Per dirne una, io so bene quanto tempo, quanta conoscenza sul tema e quanta fatica ci voglia per costruire un programma informatico impeccabile e privo di errori. Possibile che il cervellone per spiare i conti correnti italiani fosse già pronto compreso di software dedicato? Io penso infine che se l’attuale nuovo governo uscito da un incredibile pasticcio istituzionale regolarizzasse eticamente come dovrebbe, per esempio, il solo conflitto di interessi, sarebbe la volta buona che il Parlamento si svuota davvero completamente. Perciò il sultano e compagni possono stare tranquilli. Un governo in cui i posti chiave sono in mano ai banchieri non può che stare sempre e comunque dalla parte del denaro e mai da quella dell’equità sociale. L’esultanza dell’On. Casini addirittura mi sconvolge… Auguri a tutti ed un bravo di cuore allo staff di Crozza.

    da Vittorio Grondona   - Venerdì, 23 Dicembre 2011 alle 13:10

  8. Intanto, il crotalo coccodrilla Fornero ha detto, forse piangendo, che bisognerebbe alzare i salari. Almeno a Natale, sarebbe opportuno evitare le prese per il c…

    da gianguido mussomeli   - Sabato, 24 Dicembre 2011 alle 12:43

Lascia un commento