Alessandro Robecchi, il sito ufficiale: testi, rubriche, giornali, radio, televisione, progetti editoriali e altro
 
mer
22
lug 09

Finalmente un giornale che piace a Papi: la Komsomolskaya Pravda

Finalmente un giornale che piace a papi Silvio, l’ elegante utilizzatore finale. Si tratta della Komsomolskaya Pravda, giornale russo che ha dimostrato, unico in tutto il pianeta, di apprezzare le doti amatorie – anche se a pagamento – di papi. Il commentatore Serghiei Ponomariov tesse le lodi di papi Silvio, un vero macho, uno che sa liberare il testosterone quando ce n’è bisogno! Sentite un po’. Titolo: "Berlusconi ha passato la notte con la prostituta nel letto di Putin". Hurrà! E poi: "Perché prendersela con un uomo vero?". E ancora: "Mi potete uccidere, ma non capisco questi italiani e queste italiane – scrive sempre lui, il compagno  Ponomariov – dovrebbero essere fieri di tale primo ministro che ha 72 anni, ma è in forma brillante, ha un sorriso largo, un eloquio bello e colorito ed è sempre circondato da donne avvenenti che non solo brillano di bellezza, ma anche fanno carriera".
Attenzione! Emilio Fede trema! Giordano impallidisce! Questo Ponomariov farà strada, se solo si degnasse di venire a vivere in Italia, altro che Matrix! Carriera assicurata! E ce n’è ancora! "
Ora scopriamo che Silvio compie imprese non solo in campo politico ma anche nelle alcove. E’ come un cavalier gentile. Se Berlusconi sta usando il suo testosterone alla grande forse fa male a qualcuno? Forse alle sue partner? Ma le ultime non si lamentano e con la moglie legittima ha avviato il divorzio". Porca miseria! Clemente Mimun sta sudando freddo… vorrà mica il Tg5 ‘sto Ponomariov! Ma tenetevi forte, ce n’è ancora! "Per nessuno è un segreto che in Russia Berlusconi è amato e questo non lo si può dire di altri leader uomini o donne occidentali. O sono fiori appassiti o sono troppo gonfi della loro ‘missione storica’ perché loro sono politici e Silvio è un uomo vivo". E’ vivo! Bene! Al contrario di tanti giornalisti russi con la schiena dritta che sono morti! Ma se piace tanto ai russi, Silvio, che ci sta a fare in Italia, perché non si trasferisce in Russia? Laggiù di sicuro una certa D’Addario farebbe la fine di una certa Politkovskaja! Sarebbe una buona idea, ma lui ne ha una migliore: trasferire in Italia la serena e spensierata libertà di stampa che c’è in Russia. Ah, quanto gli piacerebbe a papi!
Nella foto in alto, con un semplice gesto, Silvio Berlusconi fa sapere a Putiun di essere assolutamente d’accordo con lui sulla libertà di stampa. A destra, una copia della
Komsomolskaya Pravda, l’unico giornale non comunista d’Europa.

9 commenti »

9 Commenti a “Finalmente un giornale che piace a Papi: la Komsomolskaya Pravda”

  1. certo che un giornalista russo che arriva a scrivere “mi potete uccidere”…
    se penso a tutte le volte che mi son sentito dire “perchè non te ne vai in Russia” e adesso scopro che in là ci dovrebbero andare i servi del ducetto e chissà che una volta là non si mettano a mangiare i bambini pure loro

    da king Mob   - mercoledì, 22 luglio 2009 alle 16:03

  2. La Pravda che difende Papi…se risuscitasse Berlinguer, sicuramente rimorirebbe dal ridere!

    da gianguido mussomeli   - mercoledì, 22 luglio 2009 alle 20:24

  3. Rimpiango Breznev :-(

    da Calo Lodi   - mercoledì, 22 luglio 2009 alle 22:22

  4. Ormai succede tutto e il contrario di tutto.
    Siamo completamente sottosopra.
    Come dicevano gli Heaven 17 “we don’t need this fascist groove thing”!

    da diamonddog   - giovedì, 23 luglio 2009 alle 02:36

  5. Ora si capisce da dove nasca l’afflato tra il porconano e Putin!
    Pensate un po’ che visione del sesso e delle donne c’è anche in Russia…un giornalista che parla di “orgoglio virile”! Che vuol dire…ogni donna una tacca sul fucile e più sono più si è virili?

    da mietta   - giovedì, 23 luglio 2009 alle 09:42

  6. Nella nostra società si è purtroppo consolidato il convincimento che nella pratica amorosa, in mancanza dell’amore scatenante, in molti casi la femmina trovi normale vendere le sue prestazioni ed il maschio comprarle. Di solito chi vende tenta di guadagnarci il massimo e nel caso specifico che ha coinvolto il Cavaliere ci troviamo di fronte ad una situazione in cui la femmina praticamente non si era fidata fin dal primo momento delle promesse del maschio potente, consapevole fra l’altro che dopo l’uso l’utilizzatore finale non avrebbe esitato a buttarla impunemente nel bidone della spazzatura, ed allora decise di cautelarsi usando armi di ricatto da sfoderare in caso di bisogno. Se questa situazione umana, molto squallida per la verità, fosse davvero considerata un esempio di virilità sarebbe come considerare erotico un palo della luce.

    da Vittorio Grondona   - giovedì, 23 luglio 2009 alle 11:11

  7. La corazzata Potiomkin.l’aveva detto anche Villaggio, è una cagata pazzesca. Non ci sono altre considerazioni.
    Io ci sono stato una volta in Russia, a Mosca per la precisione. Una settimana con un amico per vedere se si riusciva a creare del commercio di componenti per la produzione di elettronica di consumo.Eravamo presentati e con una Coppia Di russi Marito e moglie che si erano traseriti in Italia 20 anni prima , amici suoi , aveva assunto la moglie nella sua piccola azienda.Gli incontri sono sempre gestiti dalle donne. Sono rimasto di stucco. Ogni sera c’erano bellissime ragazze in Hotel al bar che ti si offrivano per 100 dollari a botta, lo sanno tutti e fanno parte degli hotel. Si passa sempre dal consolato, il visto e tutte le altre cose. Ho incontrato italiani che hanno perso la testa, si sono venduti casa e si sono persì laggiù al fresco, San Pietroburgo,Bellima città mi hanno detto , bellissime donne. li, in aereoporto, si fanno un sacco di incontri di italiani, chissà perchè li trovi dappertutto. Il telefono in Hotel lo dovevi staccare perchè se no squillava, Pronto? hundred dollars, massage, pain relieve. lo stipendio medio è di 100 dollari se va bene, al mese quando c’è. Si arrangiano tutti con altro per mettere insieme il pranzo con la cena, potrebbero superare alla grande anche i casalesi.Sono ortodossi si fanno il segno della croce al contrario. Ho visto il ceppo di marmo su cui sono state mozzate le teste di tanta gente. Ivan Il terribile se lo ricordano ancora adesso.Ora Hanno Putin , va un po’ meglio. siamo tornati a casa , non c’erano le condizioni per fare nessun tipo di lavoro onesto. Abbiamo visto tantissime banche, tantissime auto di lusso , tantissime ragazze e’ stato difficile resistere per soli 100 dollari,che cosa sono 100 dollari?. questo succedeva 10 anni fa.
    Ho il bellismo ricordo di una serata al Bolshoi e quando chiudo gli occhi lo vedo ancora.Ho visto i Ballerini che volano, e più di 100 ballerine con una musica celestiale, ascoltate Tchaikovsky, la morte del cigno al buio. quella era magia , non era reale. non hanno le poltrone a teatro ma sedie e sono tutti composti, sono passionali, si sente a pelle. Si, i russi oltre alle cose di cui sopra hanno tantissimi teatri e sono tutti pieni sempre tutte le sere. E’ un paese che si sta vendendo tutte le materie prime. non hanno industrie a parte le cose militari e le bellissime donne. La sera è pieno di gente giovane, ho visto e sentito suonare il violoncello per strada,ho pianto e ho ascoltato dimenticando tutto. Volendo potevamo comprare un carrarmato per 50.000 dollari. Cosa ce ne facevano di un carrarmato?.

    da Maurizio   - giovedì, 23 luglio 2009 alle 11:29

  8. Quando penso alla russia Associo Cernobil. Mia moglie ha la tirodie scassata, il medico dice che lei fa parte delle statistiche, tante donne hanno la stessa patologia. Tiroide scassata , da curare a vita e se va male la devi elimirare con una operazione e assumere ormoni per tutta la vita, la statistica fa parte di Cernobil, ci ha molto confortato il medico di famiglia. Ogni tanto sente come una mano al collo è la sintomatologia classica della tiroide ingrossata. La tiroide serve a regolare la produzione di ormoni, oltre a farti venire la tachicardia la notte quando si scassa.Che volete da cernobil ci siamo passati tutti. anche se si trova a parecchi Km di distanza. In Italia Esistono associazioni di volontari che ospitano i bambini di Cernobil. Quei bambini hanno bisogno di un po’ di tutto , soprattutto frutta e verdura “sane” non contenetnti isotopi di uranio, orami disperso a iosa e parte del patrimonio genetico di quella terra, per i prossimi 30 o 150.000anni chi lo sà!il tempo medio di dimezzamento radiattivo è di queste unità di misura, più o meno il tempo di sopravvivenza a cui aspira di arrivare Mr.B. Gli animali producono latte molto pieno di isotopi di uranio. I bambini di quella terra hanno una vita abbastanza breve , molti sviluppano patologie tipiche da uranio, tumori alla tiroide, leucemie e chissà quali altre cose. E’ bello poter dare qualche cosa alle nostre future generazioni. Oggi che questi dementi hanno legiferato per il ritorno al nucleare. La cosa buona è che quando ne finiranno una non avranno l’uranio o il plutonio per farle funzionare. sono due fonti che per fortuna stanno finendo, probabilmente in 20 30 anni , insieme al petrolio.

    da Maurizio   - giovedì, 23 luglio 2009 alle 12:11

  9. 100 $ per una ragazza, se i prezzi non sono ancora quelli al cambio fanno 70 euro, quindi invece di 1 d’addario papi nel “lettone di putin” ce ne potrebbe portare una quindicina, passategli l’informazione, chissà che non sia la volta buona che ce lo togliamo dai coglioni

    da king Mob   - giovedì, 23 luglio 2009 alle 14:16

Lascia un commento